"Reading soon", un video-concorso per i ragazzi delle medie di Mugello e Valdisieve

In estate hanno letto tanti libri, anzi “Un monte di libri”, i 2.400 ragazzi e ragazze delle scuole secondarie di primo grado del Mugello e della Valdisieve. Li hanno scelti tra 24 di vario genere. E dopo tanta lettura, adesso potranno calarsi nei panni di videomaker, realizzando un “book trailer” e partecipando al concorso “Reading soon”. “Un monte di libri” è un progetto curato dallo SDIMM (Sistema Documentario Integrato Mugello-Montagna Fiorentina) con la collaborazione delle biblioteche comunali e le scuole secondarie di primo grado di Barberino di Mugello, Borgo San Lorenzo, Dicomano, Firenzuola, Londa, Marradi, Scarperia e San Piero, Rufina, Vicchio, Pontassieve.
“Reading soon” è rivolto a tutte le classi delle scuole medie. Per partecipare bisogna realizzare un “book trailer”, la video-presentazione di uno dei 24 libri consigliati e letti: un video di 2 minuti circa che racconta la storia e invoglia alla lettura senza, ovviamente, svelare il finale. Le iscrizioni sono aperte fino al 15 dicembre. Intanto, nelle scuole sono in svolgimento laboratori dove gruppi di alunni stanno imparando i “trucchi” del videomaker.
Per consegnare il file (in formato Avi o Mov) c’è tempo fino al 31 gennaio. Sarà un’apposita giuria a valutare i video e i tre migliori saranno premiati con buoni acquisto alla Libreria Ibs.
Il bando del concorso e la relativa scheda di iscrizione si possono scaricare dal sito dell’Unione Montana dei Comuni del Mugello www.uc-mugello.fi.it o dal sito del progetto www.unmontedilibri.net, che raccoglierà alla fine tutti i video prodotti.
Per saperne di più basta rivolgersi alle biblioteche comunali oppure al Centro Servizi SDIMM (Tel. 055 84527209).

A Vicchio c'è "La Stanza" per i giovani. Per studiare e stare insieme

Sabato 18 marzo alle ore 16.00 a Vicchio si inaugura “La Stanza”, uno spazio nel quale i giovani vicchiesi potranno incontrarsi per giocare, studiare, fare laboratori ed esperienze di condivisione.
Sarà aperta il mercoledì e il venerdì dalle 15.00 alle 17.30, a partire da mercoledì 22 marzo nei locali sopra l’ufficio postale di Vicchio.

L’iniziativa è promossa dall’Istituzione “Don Lorenzo Milani e Scuola di Barbiana” di Vicchio, che ha avviato una collaborazione con l’Istituto scolastico comprensivo e la Consulta dei Genitori di Vicchio per realizzare un piccolo centro giovanile.

I ragazzi, soprattutto di seconda e terza medie, troveranno giovani degli ultimi anni delle scuole superiori che daranno una mano nello studio e organizzeranno con loro attività di socializzazione.

Disegnare è bello. La proposta della Bottega delle Arti Varie a Barberino

Ogni settimana, a Barberino si disegna. Lo si fa nella sede dell’associazione “La bottega delle Arti Varie”, in corso Corsini, dove il disegnatore barberinese Mattia Sarti conduce due incontri.

Il primo è dedicato a giovani e giovanissimi, “Disegno per bambini e ragazzi”, tutti i martedì dalle 17 alle 19. Il secondo invece, aperto a tutti è “Incontri tra disegnatori, con chiacchiere e tisane”, ogni mercoledì dalle 21 alle 23.

sarti disegno 02

Per informazioni si può scrivere a labottegadelleartivarie@gmail.com o telefonare al 320 0775994.

18App, il bonus cultura per i 18enni: c'è una proroga per registrarsi, fino al 30 giugno

500 euro da spendere in cultura: questo il valore del bonus che assegna a tutti i giovani che hanno compiuto diciotto anni nell’anno 2016, residenti in Italia, in possesso di permesso di soggiorno dove richiesto, per promuovere lo sviluppo della cultura e la conoscenza del patrimonio culturale.

A tal fine è stata creata una un’applicazione web denominata 18App.

Il bonus può essere utilizzato per l’acquisto di:

  • biglietti per assistere a rappresentazioni teatrali, cinematografiche e spettacoli dal vivo;
  • libri;
  • ingressi a musei, mostre, eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche, parchi naturali.

Come si usufruisce del bonus

  • I giovani dopo aver compiuto o dopo che compiranno 18 anni nel 2016, devono richiedere l’attribuzione della identità digitale ovvero delle credenziali SPID, il Sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale, rivolgendosi ad uno dei gestori creditati dall’Agenzia per l’Italia Digitale;
  • utilizzando queste credenziali devono registrarsi sulla piattaforma informatica dedicata 18App. La registrazione è consentita fino al 30 giugno 2017;
  • ad ogni beneficiario è attribuita una Carta elettronica dal valore di 500 Euro utilizzabile, attraversobuoni di spendere entro il 31 dicembre 2017 presso gli esercenti fisici e online che aderiscono all’iniziativa;
  • i buoni di spesa sono generati dal beneficiario, che deve inserire i dati richiesti sulla piattaforma elettronica e possono essere anche stampati;
  • quando l’esercizio commerciale o il luogo culturale accreditato accetta il voucher si riduce il credito disponibile.

Under 30: giovani a teatro con 5 euro

Un biglietto per il teatro a cinque euro. E’ l’opportunità che Fondazione Toscana Spettacolo onlus, creata dalla Regione nel 1989, riserva assieme a Unicoop Firenze ai giovani da diciotto a trenta anni. E l’offerta riguarda anche due teatri del Mugello, quelli di Borgo San Lorenzo e di Vicchio.

Un’opportunità per avvicinare chi dal teatro è ancora distante ma potrebbe diventare domani uno spettatore appassionato.

“I teatri sono lo scrigno della storia culturale di un territorio ma spesso i giovani  non conoscono questo luogo magico” annota Patrizia Colletta, direttore della Fondazione Toscana Spettacolo. “Le nostre offerte – dice – sono già promozionali. Il prezzo del biglietto medio non supera gli undici euro. Ma non ci bastava”. Così è arrivato il progetto Under 30: un progetto aperto, che potrebbe ulteriormente aprirsi ad altre proposte culturali come i musei o il cinema e che gode al momento dell’appoggio anche di Unicoop.

Accedere ai biglietti a prezzo scontato è davvero facile: ci si registra on line,www.under30.it, si scelgono teatro e spettacolo tra quelli a disposizione, si prenota (sempre via web) e poi si ritira il biglietto e ci si accomoda, presentando un documento. I posti non sono illimitati e sono previsti un certo di numero di biglietti per ogni spettacolo.

Nei prossimi giorni, da metà febbraio, ci saranno le prime messe in scena con ingresso ultraridotto. La pubblicità è già uscita e a primavera, dopo il teatro, il progetto potrebbe ulterioramente crescere ed allargarsi con l’aggiunta di alcuni concerti al Mandela Forum di Firenze grazie alla collaborazione di Prg.

"Giornata della memoria", a Barberino un film per i giovani. Per pensare

Venerdì 27 gennaio, in occasione della Giornata della Memoria, che ricorda l’Olocausto, il Comune di Barberino di Mugello propone un film inquietante, ma molto bello, ad ingresso gratuito.

L’appuntamento è per le ore 21, al cinema teatro Corsini, e il film sullo schermo è “L’onda”, di Dennis Gansel.

Dopo le atrocità ormai ben note dell’Olocausto e la cecità inspiegabile di una generazione che ha accettato le follie del Führer, sarebbe possibile il formarsi di una nuova simile dittatura? Potrebbe accadere anche oggi, soprattutto in Germania? E come potremmo essere ancora fuorviati? Questo si chiede il  film L’Onda del regista tedesco Dennis Gansel.

La terribile risposta è contenuta nella rivisitazione in chiave moderna di un esperimento di obbedienza cieca realmente avvenuto in California, nel 1967. Allora lo condusse Ron Jones , insegnante di storia al Cubberley High School di Palo Alto che, per spiegare la genesi del nazismo, indusse una classe di una trentina di studenti a forme di cameratismo attraverso l’uso della disciplina, dell’uniforme, di un gesto di riconoscimento (l’onda, appunto). L’esperimento, che doveva durare solo un giorno, finì per estendersi a tutta la scuola e per sfuggirgli tragicamente di mano quando il movimento acquistò vita propria: gli studenti non aderenti furono picchiati, mentre gli stessi membri si spiavano a vicenda. Nel quinto giorno il docente si vide costretto a sospendere la prova. A questo episodio si è ispirato anche il romanzo di Morton Ruhe Die Welle (L’Onda), diventato classico della letteratura tedesca per ragazzi.

Nato quasi come un gioco, l’esperimento di autocrazia cresce su se stesso come una valanga. Gli studenti emarginati si uniscono ai bulli sotto il comando dittatoriale del professore, i più disadattati si sentono finalmente parte di un gruppo che diventa sempre più una sorta di squadrismo, mentre una colonna sonora che pompa musica rock accompagna l’escalation di fanatismo. “Un’esperienza che non rifarei mai” dice oggi Jones. “Mi sono imbattuto in un lato primordiale della psiche umana che potrebbe essere utile conoscere”. Come sottolineano il film e la brillante prova di recitazione dei giovani attori, dall’esaltato e problematico Tim di Frederick Lau alla tenace e autonoma Karo di Jennifer Ulrich, la dittatura trova terreno su cui crescere tra insoddisfazioni, paure, disagi. “L’esperimento ha funzionato perché molti di quei ragazzi – molti di noi, anche – erano smarriti, non avevano una famiglia, non avevano una comunità, non avevano un senso di appartenenza. E a un certo punto è arrivato un insegnante a dirgli: ‘Io posso darvi tutto questo'” continua Jones. La pellicola di Gansel spinge lo spettatore a domandarsi, si tratti di esperimento in classe o si tratti di nazismo, “Io cosa avrei fatto o cosa farei?”.

"A_zero Violenza": un concorso grafico per un manifesto contro la violenza sulle donne

E’ la quarta edizione del concorso grafico, promosso da Arci Firenze, con il sostegno di Assicoop Toscana – Unipol, per la realizzazione di un manifesto contro il femminicidio e contro ogni forma di violenza sulle donne.

Come nelle sue precedenti edizioni, “A Zero Violenza!” è aperto a singoli o gruppi, di età compresa tra i 18 e i 40 anni da compiere alla data di scadenza del bando.
I partecipanti dovranno proporre un’opera di dimensioni 70 x 100 cm, secondo le modalità indicate nel bando.
azeroviolenza2016L’opera vincitrice del concorso sarà riprodotta su manifesti che verranno diffusi e affissi in tutto il territorio fiorentino e nelle oltre 250 basi associative (Circoli, Case del Popolo, SMS e associazioni culturali) affiliate ad Arci di Firenze. All’autore dell’opera vincitrice andrà, come premio, un I-Pad. Premi anche per il secondo e terzo classificato.

Le opere dovranno essere inviate (secondo le modalità indicate nel bando) alla sede di Arci Comitato Territoriale di Firenze, Piazza dei Ciompi 11 – 50122 Firenze.
La scadenza per la consegna dei lavori è fissata per il 3 febbraio 2017.
La partecipazione al concorso è gratuita, i partecipanti possono concorrere singolarmente o riuniti in gruppo.

Qui il bando del concorso.

Ogni prima domenica del mese si entra gratuitamente nei musei statali

#DomenicalMuseo, è la giornata – ogni prima domenica di ogni mese- in cui tutti i musei e le aree archeologiche statali sono visitabili gratuitamente. Lo ha stabilito, nel 2014, il “decreto Franceschini”, secondo il quale ogni prima domenica del mese non si pagherà il biglietto per visitare monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali dello Stato.

Vale la pena approfittarne. Ecco quindi l’elenco di tutti i musei statali a ingresso gratuito in Toscana, cominciando da Firenze.

Firenze

  • Villa medicea di Cerreto Guidi e Museo storico della Caccia e del Territorio
    Via Ponti Medicei, 7 – Cerreto Guidi   … scopri come arrivare
    Orario: Aperto da lunedì a domenica da ottobre a marzo dalle ore 10 alle ore 18; da aprile a settembre dalle ore 9 alle ore 18; domenica dalle 10 alle 19 Chiusura settimanale: secondo e terzo lunedì del mese; Prenotazione: Nessuna
  • Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi
    Via Della Ninna, 5, – Firenze   … scopri come arrivare
    Orario: Lun, Mer, Ven, 8.30 – 13.30; Mar, Gio, 8.30 – 17.00; feriali e festivi 8-15 Chiusura settimanale: per i turisti quello della Galleria, per gli studiosi i giorni esclusi dall’orario indicato ; Prenotazione: Facoltativa (Telefono: 055294883)
  • Galleria d’arte moderna di Firenze
    Piazza Pitti, 1 – Firenze   … scopri come arrivare
    Orario: feriali e festivi 8.15 – 13.50 Chiusura settimanale: II° e IV° domenica, I° III° e V° lunedì del mese; Prenotazione: Facoltativa (Telefono: 055294883; Sito web: http://www.b-ticket.com/b-ticket/uffizi/)
  • Galleria dell’Accademia e Museo degli strumenti musicali
    Via Ricasoli, 58-60 – Firenze   … scopri come arrivare
    Orario: feriali e festivi 8.15-18.50 Chiusura settimanale: lunedì; Prenotazione: Nessuna
  • Galleria palatina e appartamenti reali
    Piazza Pitti, 1 – Firenze   … scopri come arrivare
    Orario: feriali e festivi 8.15 – 18.50 Chiusura settimanale: lunedì; Orario biglietteria: 8,50; Prenotazione: Facoltativa (Telefono: 055294883; Sito web: http://www.b-ticket.com/b-ticket/uffizi/)
  • Giardino della Villa di Castello
    Via di Castello, 44 – Firenze   … scopri come arrivare
    Orario: vedi descrizione; Prenotazione: Nessuna
  • Giardino di Boboli
    Piazza Pitti, 1 – Firenze   … scopri come arrivare
    Orario: gen. feb. 8.00-16.30; mar. 8.00-17.30; apr. mag. 8.00-18.30; giu. ago. 8.00-19.30; set. 8.00-18.30; L’orario si adatta alla stagionalità della luce; il giardino chiude prima del crespuscolo. Chiusura settimanale: Primo e l’ultimo lunedì di ogni mese.; Prenotazione: Facoltativa (Telefono: 055294883; Sito web: http://www.b-ticket.com/b-ticket/uffizi/)
  • Gli Uffizi
    Piazzale degli Uffizi, 6 – Firenze   … scopri come arrivare
    Orario: Da martedì a domenica, ore 8,15-18,50 Chiusura: tutti i lunedì, Capodanno, 1° maggio, Natale. Chiusura settimanale: lunedì; Prenotazione: Facoltativa (Telefono: (+39) 055 294883; Sito web: http://www.b-ticket.com/b-ticket/uffizi/venue.aspx)
  • MAF Museo archeologico nazionale di Firenze
    S.S. Annunziata, 9 – Firenze   … scopri come arrivare
    Orario: Lunedì 8:30 – 14:00 da martedì a venerdì 8:30 – 19:00 Sabato e domenica 8:30 – 14:00 Ultimo ingresso: 45 minuti prima della chiusura; Prenotazione: Nessuna
  • Museo Nazionale del Bargello
    Via del Proconsolo, 4 – Firenze   … scopri come arrivare
    Orario: Dal 1 novembre 2016: feriali e festivi 8.15 – 14.00 Chiusura settimanale: II e IV domenica; I, III e V lunedì del mese; Orario biglietteria: 8.15 – 13.20; Prenotazione: Facoltativa (Telefono: 055.294883; Sito web: http://www.b-ticket.com/b-ticket/uffizi/)
  • Museo del Cenacolo di Andrea del Sarto
    Via di San Salvi, 16 – Firenze   … scopri come arrivare
    Orario: Da martedì a domenica, ore 8,15 – 13,50. Chiusura: tutti i lunedì, Capodanno, 1° maggio, Natale. Chiusura settimanale: lunedì; Prenotazione: Nessuna
  • Museo della Moda e del Costume
    Piazza Pitti, 1 – Firenze   … scopri come arrivare
    Orario: feriali e festivi 8.15 – 13.50 Chiusura settimanale: II° e IV° domenica, I° III° e V° lunedì del mese; Prenotazione: Facoltativa (Telefono: 055294883; Sito web: http://www.b-ticket.com/b-ticket/uffizi/)
  • Museo delle Cappelle Medicee
    Madonna Aldobrandini – Firenze   … scopri come arrivare
    Orario: Da lunedì a domenica, ore 8,15-17,00 Le operazioni di chiusura iniziano alle 16.45 Chiusura settimanale: II° e IV° domenica, I° III° e V° lunedì del mese; Orario biglietteria: 8.15-16.20 ; Prenotazione: Facoltativa (Telefono: 055 294883 Costo della prenotazione: € 3,00)
  • Museo di Palazzo Davanzati – Museo dell’Antica Casa Fiorentina
    Via Porta Rossa, 13 – Firenze   … scopri come arrivare
    Orario: dalle 8:15 alle 14:00 ; è chiuso la II e IV domenica del mese e il I, III e V lunedì del mese. Chiusura settimanale: ; Orario biglietteria: 8.15-13.20; Prenotazione: Nessuna
  • Museo egizio di Firenze
    Via della Colonna, 38 – Firenze   … scopri come arrivare
    Orario: lun 14.00-19.00; mar, gio 8.30-19.00; mer, ven, sab e dom 8:30-14:00; dal 3/6 al 30/8 2000 sab 21-24 Chiusura settimanale: lunedì mattina; Prenotazione: Nessuna
  • Parco di Villa Il Ventaglio
    Via G. Aldini, 10/12 – Firenze   … scopri come arrivare
    Orario: Il parco è aperto tutti i giorni, tranne il lunedì. Da giugno a settembre è chiuso anche il giovedì. Chiusura settimanale: Lunedì; Prenotazione: Nessuna; Temporanemente chiuso (Per inagibilità)
  • Tesoro dei Granduchi
    Piazza Pitti, 1 – Firenze   … scopri come arrivare
    Orario: feriali e festivi 8.15 – 13.50 Chiusura settimanale: II° e IV° domenica, I° III° e V° lunedì del mese; Orario biglietteria: 7,00; Prenotazione: Nessuna
  • Villa Medicea della Petraia
    Via della Petraia, 40 – Firenze   … scopri come arrivare
    Orario: Da lunedì a domenica Ore 8,30 – 16.30 da novembre a febbraio Ore 8:30 – 18:00 marzo e ottobre Ore 8:30 – 19:00 da aprile a settembre; Prenotazione: Nessuna

 

Treno della Memoria. Un'opportunità per gli studenti universitari

Nell’ambito delle iniziative del Giorno della Memoria 2017 promosse dalla Regione Toscana, il DSU Toscana favorisce la partecipazione alla X edizione del viaggio di studio del Treno della Memoria da parte di 60 studenti – 20 per ogni sede di Firenze, Pisa e Siena – iscritti agli Atenei e Istituzioni universitarie legalmente riconosciute della Toscana.
L’obiettivo del viaggio-studio è quella di diffondere la conoscenza, tra i giovani, delle vicende storiche e dei luoghi legati alla deportazione ed allo sterminio nazisti, nonché di favorire, attraverso la trasmissione della memoria di questa pagina buia del nostro ‘900, la costruzione di un’etica della responsabilità civile e personale per combattere le ramificazioni del pregiudizio, del razzismo e dell’antisemitismo, in una società sempre più pluralista e multietnica.
Approvato l’Avviso che disciplina la partecipazione degli studenti universitari all’evento.

Queste le principali informazioni:

Il viaggio-studio del Treno della Memoria si terrà dal 23 al 26 gennaio 2017, con partenza e ritorno a Firenze, con appositi treni riservati.
I partecipanti al viaggio dovranno raggiungere, a proprie spese, la Stazione di S. Maria Novella di Firenze, la mattina di lunedì 23 gennaio 2017, così come per il rientro al termine del viaggio.
E’ prevista la visita guidata del Campo di Sterminio di Auschwitz e Birkenau.
Il programma dettagliato sarà fornito ai partecipanti successivamente, al momento in cui il soggetto gestore dell’evento, per conto della Regione Toscana, lo renderà noto.
All’inizio del mese di gennaio 2017, sono previsti, uno in ogni sede DSU, incontri informativi  con la presenza di esponenti della Regione Toscana e dell’Istituzione che dello stesso ha la gestione operativa, la Fondazione Museo e Centro di Documentazione della Deportazione e Resistenza – Luoghi della Memoria Toscana – Prato ed ai quali saranno invitati gli studenti risultati i partecipanti effettivi al viaggio-studio.

Destinatari
Possono presentare domanda di partecipazione al viaggio-studio ai Campi di Sterminio di Auschwitz e Birkenau gli studenti regolarmente iscritti per l’anno accademico 2016/17 a tutti i Corsi di Laurea, Scuole di Specializzazione e Dottorati di ricerca attivi nelle Università ed Istituzioni universitarie legalmente riconosciute dalla Toscana. Nei corsi di laurea ove esiste il fuori corso, è ammessa anche l’iscrizione all’a.a 2015/2016, a partire dall’ultimo anno di corso in poi e purché non sia stato effettuato nel contempo l’esame di laurea.

Termine e modalità di effettuazione e trasmissione della domanda
Per partecipare al viaggio-studio, gli interessati dovranno presentare all’Azienda la propria domanda redatta sul modulo appositamente predisposto per la propria sede di studio e scaricabile dal sitowww.dsu.toscana.it o disponibile agli Sportelli DSU.
Domanda di partecipazione sede di Firenze
Domanda di partecipazione sede di Pisa
Domanda di partecipazione sede di Siena

La domanda di partecipazione, compilata, firmata e scansionata, deve pervenire improrogabilmente al DSU Toscana, pena esclusione, entro il 17 novembre 2016, come allegato ad e-mail che deve essere inviata al seguente indirizzo di posta elettronica,
Firenze: trenomemoriafirenze@dsu.toscana.it,
Pisa: trenomemoriapisa@dsu.toscana.it,
Siena: trenomemoriasiena@dsu.toscana.it,
in corrispondenza alla sede universitaria frequentata.
La mail di trasmissione della richiesta deve riportare: cognome e nome del richiedente, sede di studio (Firenze/Pisa/Siena) e la dicitura “Richiesta partecipazione Treno della Memoria”.

Gli studenti che risulteranno tra i primi 20 in graduatoria per ogni sede saranno designati a partecipare al viaggio-studio e, contattati entro il 25 novembre 2016, dovranno, entro i 4 giorni seguenti, recarsi nella sede del DSU Toscana di pertinenza per consegnare la ricevuta dell’avvenuto versamento della quota di compartecipazione, una copia di un proprio documento di identità in corso di validità, compilare la documentazione prevista e firmare le dichiarazioni necessarie al viaggio; in caso di rinuncia al viaggio-studio, lo studente dovrà sottoscrivere, presso la sede DSU di competenza e sempre nei 4 giorni successivi al contatto, apposita dichiarazione. Vedasi al punto 8 dell’Avviso le sanzioni stabilite per rinuncia alla partecipazione.

L’Azienda non assume alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione dei propri dati, né da mancata o tardiva comunicazione circa il cambiamento degli indirizzi indicati, né per eventuali disguidi o ritardi comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o a causa di forza maggiore.

Graduatorie
I posti disponibili per il viaggio sono 60 ripartiti in 20 posti per ogni sede (Firenze, Pisa, Siena).
Il DSU Toscana procederà a redigere 3 graduatorie (una per sede) sulla base dell’ordine cronologico di arrivo delle richieste.
I primi 20 nominativi risultanti per ogni graduatoria sono ammessi a partecipare al viaggio-studio. Nel caso di non raggiungimento del numero previsto di partecipanti su una sede, l’Azienda, al fine di garantire la copertura completa dei posti disponibili, può procedere all’assegnazione dei posti relativi, indipendentemente dalla sede di studio, rispettando comunque, tra le stesse, complessivamente l’ordine cronologico di presentazione delle domande.
Coloro che non si trovano tra i primi 20 studenti in graduatoria in ogni sede potranno essere chiamati successivamente in caso di impedimenti e rinunce alla partecipazione da parte degli universitari inizialmente ammessi, per cui occorre consultare sempre con attenzione la propria posta elettronica all’indirizzo inserito nella richiesta di partecipazione.

Costo del viaggio – Quota a carico dello studente
Il costo complessivo pro-capite del viaggio-studio è definito dalla Fondazione, gestore operativo dell’evento, in massimo € 655,00. La copertura di tale costo sarà assicurata con fondi della Regione Toscana, dell’Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario ed una quota di € 131,00 è posta a carico dello studente ammesso a partecipare. Nella suddetta quota di partecipazione sono compresi il viaggio Firenze/Cracovia/Auschwitz/Birkenau e ritorno, tutti gli spostamenti in loco, vitto ed alloggio.
Sono invece a carico dello studente partecipante ogni e qualsiasi onere ed adempimento connesso con il rilascio e la regolare disponibilità dei validi documenti personali necessari all’effettuazione del viaggio, nonché gli spostamenti per raggiungere la stazione di S. Maria Novella a Firenze e ritorno.
La quota di € 131,00 deve essere versata entro quattro giorni dalla data di comunicazione da parte del DSU Toscana dell’ammissione al viaggio di studio. Il versamento dovrà essere effettuato sul conto corrente bancario intestato all’Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana – Cassa di Risparmio di Firenze – Gruppo Intesa San Paolo, Centro Tesorerie Via del Castellaccio, 36/38 50121 Firenze – codice IBAN: IT19K 06160 02832 100000046003.
Sul versamento vanno indicati il nominativo del partecipante e la seguente causale: “Quota compartecipazione Treno della Memoria 2017”. La ricevuta dell’avvenuto versamento va consegnata agli Operatori del Servizio Studente e Città nella sede DSU di riferimento ed al momento in cui si conferma la partecipazione al viaggio-studio.

Giovani mugellani in servizio civile: si è conclusa l'esperienza

Si conclude l’esperienza, durata un anno, delle ragazze e dei ragazzi del Servizio Civile Nazionale 2015/2016. I volontari hanno collaborato con il personale delle biblioteche del Mugello e del Centro Servizi dell’Unione Montana dei Comuni nell’ambito del progetto “#Faccedabiblio. Servizi e strumenti delle biblioteche del Mugello per gli adolescenti”.
Le attività promosse avevano come target di riferimento quello dei cosiddetti young adults, ovvero gli adolescenti dai 12 ai 18 anni. Il progetto centrale è stata la prima edizione del festival sul fumetto “SBANG!”, che ha preso avvio nel mese di aprile con un concorso a premi, workshop e incontri con autori, per poi concludersi all’inizio di giugno
all’interno del Mugello Comics di Barberino di Mugello. Oltre che partecipare alle iniziative che da anni fanno parte del programma per la promozione alla lettura, i ragazzi sono stati una preziosa risorsa nei servizi di prestito e in tutti gli altri servizi bibliotecari che fanno dello SDIMM (Sistema Bibliotecario Mugello Montagna Fiorentina), tuttora uno dei migliori sistemi della Toscana secondo le rilevazioni regionali.

I ragazzi si sono incontrati per fare il bilancio della loro esperienza insieme, incontro cui hanno partecipato, oltre  ai componenti del Centro Servizi dell’Unione dei Comuni, il presidente dell’Unione dei Comuni Federico Ignesti e l’assessore alla Cultura Giampiero Mongatti. “Ringraziamo  di cuore i volontari per aver speso un anno al servizio della comunità mugellana in uno dei luoghi fondamentali per la crescita e lo scambio culturale” ha dichiarato l’assessore Mongatti “e facciamo a tutti un grande “in bocca al lupo” per le future scelte di vita, studio e lavoro, sperando che l’esperienza del servizio civile sia loro di aiuto”.