L'immaginario Fantasy, un workshop per ragazzi a Barberino

Nell’ambito del progetto di promozione alla lettura SBANG! 2019 del Sistema Documentario SDIMM finanziato dalla Regione Toscana, la Biblioteca comunale “Padre Ernesto Balducci” di Barberino di Mugello propone un Workshop di illustrazione per ragazzi dedicato all’immaginario fantasy con Ivan Cavini.

Cavini è un importante illustratore italiano, direttore creativo del Greisinger Museum, il museo svizzero che ospita la più grande collezione di opere ispirate a Il Signore degli anelli e a Lo hobbit. È inoltre direttore artistico di FantastikA, la Biennale d’arte del fantastico che si svolge nel borgo medievale di Dozza (Bo) e figura tra i maestri del fantasy italiano che hanno illustrato Lord For The Ring, il prestigioso calendario ispirato alle opere di Tolkien.

Il Workshop “L’Immaginario Fantasy” si terrà Mercoledì 27 novembre dalle ore 17 alle ore 19 a Barberino di Mugello, in biblioteca comunale, piazza Cavour, 36. L’attività è rivolta a ragazzi dagli 11 ai 16 anni, la partecipazione è gratuita ma è necessario iscriversi anticipatamente, fino ad esaurimento dei 15 posti disponibili, inviando una mail alla Biblioteca di Barberino di Mugello (biblioteca@comune.barberino-di-mugello.fi.it) con i propri dati: nome, cognome, età, telefono; o telefonando al numero 055/8477287 negli orari di apertura della biblioteca.

Beyond the Black Mirror: un'iniziativa a Borgo San Lorenzo su digital e social

Beyond the Black Mirror: Come digital e social influiscono sulla nostra vita

Incontro & dibattito con esperto organizzato dai giovani (del Progetto Kontatto!) per i giovani del Mugello

I ragazzi che si sono occupati di organizzare questo evento, che si terrà il prossimo 8 Febbraio dalle 17:00 in Saletta Pio la Torre a Borgo San Lorenzo, hanno scelto questo titolo per sottolineare la domanda di fondo da cui tutto nasce: “che impatto hanno le tecnologie digitali e gli spazi virtuali sulla nostra vita?”. Nella riflessione preparatoria è stato ben presto chiaro che le risposte possono essere tante e complesse. 

Proprio con questa consapevolezza si è scelto di costruire un evento aperto in cui poter riflettere insieme, con l’aiuto di Teo Benedetti, che per Giunti Editore scrive di queste tematiche proprio per i giovani, sulla complessità del fenomeno e magari insieme provare a costruire una maggiore consapevolezza sui tanti risvolti del vivere connessi.

L’evento è pensato per i giovani, che ne saranno i protagonisti, ma è aperto anche agli adulti interessati, e per tutti è gratuito, nello spirito che ormai da ben 10 anni anima il Progetto Kontatto. Questo progetto, nato nel 2008è aperto gratuitamente ai giovani mugellani dai 15 ai 30 anni ed è promosso dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Borgo San Lorenzo, in collaborazione della Società della Salute Mugello e coordinato dalla Cooperativa Sociale Convoi.

In questo decimo anno sono stati attivati già 7 gruppi di interesse: Kondizione (teatro), Kontratto (disegno), Konfabula (giochi di ruolo), Konsonante (musica), Konfine (intercultura), Kontroll (videomaking) e Konfusione (dibattiti in plenaria). 

Giovani in Mugello. Gli atti-video del convegno

Nel marzo 2018 si tenne a Borgo San Lorenzo un convegno sui giovani, organizzato dai Comuni del Mugello.

Ecco i video su alcuni dei momenti salienti di questa iniziativa:

Gli interventi di

Ezio Aceti, psicologo

Carlo Sorrentino, docente Università di Firenze

Dibattito “Ma come stanno i ragazzi sui banchi di scuola”

Dibattito “Perché il tempo libero non sia tempo perso”

La parola a giovani e famiglie

Intervento conclusivo di Cristina Giachi, responsabile Anci Toscana per il Welfare

"Reading soon", un video-concorso per i ragazzi delle medie di Mugello e Valdisieve

In estate hanno letto tanti libri, anzi “Un monte di libri”, i 2.400 ragazzi e ragazze delle scuole secondarie di primo grado del Mugello e della Valdisieve. Li hanno scelti tra 24 di vario genere. E dopo tanta lettura, adesso potranno calarsi nei panni di videomaker, realizzando un “book trailer” e partecipando al concorso “Reading soon”. “Un monte di libri” è un progetto curato dallo SDIMM (Sistema Documentario Integrato Mugello-Montagna Fiorentina) con la collaborazione delle biblioteche comunali e le scuole secondarie di primo grado di Barberino di Mugello, Borgo San Lorenzo, Dicomano, Firenzuola, Londa, Marradi, Scarperia e San Piero, Rufina, Vicchio, Pontassieve.
“Reading soon” è rivolto a tutte le classi delle scuole medie. Per partecipare bisogna realizzare un “book trailer”, la video-presentazione di uno dei 24 libri consigliati e letti: un video di 2 minuti circa che racconta la storia e invoglia alla lettura senza, ovviamente, svelare il finale. Le iscrizioni sono aperte fino al 15 dicembre. Intanto, nelle scuole sono in svolgimento laboratori dove gruppi di alunni stanno imparando i “trucchi” del videomaker.
Per consegnare il file (in formato Avi o Mov) c’è tempo fino al 31 gennaio. Sarà un’apposita giuria a valutare i video e i tre migliori saranno premiati con buoni acquisto alla Libreria Ibs.
Il bando del concorso e la relativa scheda di iscrizione si possono scaricare dal sito dell’Unione Montana dei Comuni del Mugello www.uc-mugello.fi.it o dal sito del progetto www.unmontedilibri.net, che raccoglierà alla fine tutti i video prodotti.
Per saperne di più basta rivolgersi alle biblioteche comunali oppure al Centro Servizi SDIMM (Tel. 055 84527209).

A Vicchio c'è "La Stanza" per i giovani. Per studiare e stare insieme

Sabato 18 marzo alle ore 16.00 a Vicchio si inaugura “La Stanza”, uno spazio nel quale i giovani vicchiesi potranno incontrarsi per giocare, studiare, fare laboratori ed esperienze di condivisione.
Sarà aperta il mercoledì e il venerdì dalle 15.00 alle 17.30, a partire da mercoledì 22 marzo nei locali sopra l’ufficio postale di Vicchio.

L’iniziativa è promossa dall’Istituzione “Don Lorenzo Milani e Scuola di Barbiana” di Vicchio, che ha avviato una collaborazione con l’Istituto scolastico comprensivo e la Consulta dei Genitori di Vicchio per realizzare un piccolo centro giovanile.

I ragazzi, soprattutto di seconda e terza medie, troveranno giovani degli ultimi anni delle scuole superiori che daranno una mano nello studio e organizzeranno con loro attività di socializzazione.

Disegnare è bello. La proposta della Bottega delle Arti Varie a Barberino

Ogni settimana, a Barberino si disegna. Lo si fa nella sede dell’associazione “La bottega delle Arti Varie”, in corso Corsini, dove il disegnatore barberinese Mattia Sarti conduce due incontri.

Il primo è dedicato a giovani e giovanissimi, “Disegno per bambini e ragazzi”, tutti i martedì dalle 17 alle 19. Il secondo invece, aperto a tutti è “Incontri tra disegnatori, con chiacchiere e tisane”, ogni mercoledì dalle 21 alle 23.

sarti disegno 02

Per informazioni si può scrivere a labottegadelleartivarie@gmail.com o telefonare al 320 0775994.

18App, il bonus cultura per i 18enni: c'è una proroga per registrarsi, fino al 30 giugno

500 euro da spendere in cultura: questo il valore del bonus che assegna a tutti i giovani che hanno compiuto diciotto anni nell’anno 2016, residenti in Italia, in possesso di permesso di soggiorno dove richiesto, per promuovere lo sviluppo della cultura e la conoscenza del patrimonio culturale.

A tal fine è stata creata una un’applicazione web denominata 18App.

Il bonus può essere utilizzato per l’acquisto di:

  • biglietti per assistere a rappresentazioni teatrali, cinematografiche e spettacoli dal vivo;
  • libri;
  • ingressi a musei, mostre, eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche, parchi naturali.

Come si usufruisce del bonus

  • I giovani dopo aver compiuto o dopo che compiranno 18 anni nel 2016, devono richiedere l’attribuzione della identità digitale ovvero delle credenziali SPID, il Sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale, rivolgendosi ad uno dei gestori creditati dall’Agenzia per l’Italia Digitale;
  • utilizzando queste credenziali devono registrarsi sulla piattaforma informatica dedicata 18App. La registrazione è consentita fino al 30 giugno 2017;
  • ad ogni beneficiario è attribuita una Carta elettronica dal valore di 500 Euro utilizzabile, attraversobuoni di spendere entro il 31 dicembre 2017 presso gli esercenti fisici e online che aderiscono all’iniziativa;
  • i buoni di spesa sono generati dal beneficiario, che deve inserire i dati richiesti sulla piattaforma elettronica e possono essere anche stampati;
  • quando l’esercizio commerciale o il luogo culturale accreditato accetta il voucher si riduce il credito disponibile.

Under 30: giovani a teatro con 5 euro

Un biglietto per il teatro a cinque euro. E’ l’opportunità che Fondazione Toscana Spettacolo onlus, creata dalla Regione nel 1989, riserva assieme a Unicoop Firenze ai giovani da diciotto a trenta anni. E l’offerta riguarda anche due teatri del Mugello, quelli di Borgo San Lorenzo e di Vicchio.

Un’opportunità per avvicinare chi dal teatro è ancora distante ma potrebbe diventare domani uno spettatore appassionato.

“I teatri sono lo scrigno della storia culturale di un territorio ma spesso i giovani  non conoscono questo luogo magico” annota Patrizia Colletta, direttore della Fondazione Toscana Spettacolo. “Le nostre offerte – dice – sono già promozionali. Il prezzo del biglietto medio non supera gli undici euro. Ma non ci bastava”. Così è arrivato il progetto Under 30: un progetto aperto, che potrebbe ulteriormente aprirsi ad altre proposte culturali come i musei o il cinema e che gode al momento dell’appoggio anche di Unicoop.

Accedere ai biglietti a prezzo scontato è davvero facile: ci si registra on line,www.under30.it, si scelgono teatro e spettacolo tra quelli a disposizione, si prenota (sempre via web) e poi si ritira il biglietto e ci si accomoda, presentando un documento. I posti non sono illimitati e sono previsti un certo di numero di biglietti per ogni spettacolo.

Nei prossimi giorni, da metà febbraio, ci saranno le prime messe in scena con ingresso ultraridotto. La pubblicità è già uscita e a primavera, dopo il teatro, il progetto potrebbe ulterioramente crescere ed allargarsi con l’aggiunta di alcuni concerti al Mandela Forum di Firenze grazie alla collaborazione di Prg.

"Giornata della memoria", a Barberino un film per i giovani. Per pensare

Venerdì 27 gennaio, in occasione della Giornata della Memoria, che ricorda l’Olocausto, il Comune di Barberino di Mugello propone un film inquietante, ma molto bello, ad ingresso gratuito.

L’appuntamento è per le ore 21, al cinema teatro Corsini, e il film sullo schermo è “L’onda”, di Dennis Gansel.

Dopo le atrocità ormai ben note dell’Olocausto e la cecità inspiegabile di una generazione che ha accettato le follie del Führer, sarebbe possibile il formarsi di una nuova simile dittatura? Potrebbe accadere anche oggi, soprattutto in Germania? E come potremmo essere ancora fuorviati? Questo si chiede il  film L’Onda del regista tedesco Dennis Gansel.

La terribile risposta è contenuta nella rivisitazione in chiave moderna di un esperimento di obbedienza cieca realmente avvenuto in California, nel 1967. Allora lo condusse Ron Jones , insegnante di storia al Cubberley High School di Palo Alto che, per spiegare la genesi del nazismo, indusse una classe di una trentina di studenti a forme di cameratismo attraverso l’uso della disciplina, dell’uniforme, di un gesto di riconoscimento (l’onda, appunto). L’esperimento, che doveva durare solo un giorno, finì per estendersi a tutta la scuola e per sfuggirgli tragicamente di mano quando il movimento acquistò vita propria: gli studenti non aderenti furono picchiati, mentre gli stessi membri si spiavano a vicenda. Nel quinto giorno il docente si vide costretto a sospendere la prova. A questo episodio si è ispirato anche il romanzo di Morton Ruhe Die Welle (L’Onda), diventato classico della letteratura tedesca per ragazzi.

Nato quasi come un gioco, l’esperimento di autocrazia cresce su se stesso come una valanga. Gli studenti emarginati si uniscono ai bulli sotto il comando dittatoriale del professore, i più disadattati si sentono finalmente parte di un gruppo che diventa sempre più una sorta di squadrismo, mentre una colonna sonora che pompa musica rock accompagna l’escalation di fanatismo. “Un’esperienza che non rifarei mai” dice oggi Jones. “Mi sono imbattuto in un lato primordiale della psiche umana che potrebbe essere utile conoscere”. Come sottolineano il film e la brillante prova di recitazione dei giovani attori, dall’esaltato e problematico Tim di Frederick Lau alla tenace e autonoma Karo di Jennifer Ulrich, la dittatura trova terreno su cui crescere tra insoddisfazioni, paure, disagi. “L’esperimento ha funzionato perché molti di quei ragazzi – molti di noi, anche – erano smarriti, non avevano una famiglia, non avevano una comunità, non avevano un senso di appartenenza. E a un certo punto è arrivato un insegnante a dirgli: ‘Io posso darvi tutto questo'” continua Jones. La pellicola di Gansel spinge lo spettatore a domandarsi, si tratti di esperimento in classe o si tratti di nazismo, “Io cosa avrei fatto o cosa farei?”.

"A_zero Violenza": un concorso grafico per un manifesto contro la violenza sulle donne

E’ la quarta edizione del concorso grafico, promosso da Arci Firenze, con il sostegno di Assicoop Toscana – Unipol, per la realizzazione di un manifesto contro il femminicidio e contro ogni forma di violenza sulle donne.

Come nelle sue precedenti edizioni, “A Zero Violenza!” è aperto a singoli o gruppi, di età compresa tra i 18 e i 40 anni da compiere alla data di scadenza del bando.
I partecipanti dovranno proporre un’opera di dimensioni 70 x 100 cm, secondo le modalità indicate nel bando.
azeroviolenza2016L’opera vincitrice del concorso sarà riprodotta su manifesti che verranno diffusi e affissi in tutto il territorio fiorentino e nelle oltre 250 basi associative (Circoli, Case del Popolo, SMS e associazioni culturali) affiliate ad Arci di Firenze. All’autore dell’opera vincitrice andrà, come premio, un I-Pad. Premi anche per il secondo e terzo classificato.

Le opere dovranno essere inviate (secondo le modalità indicate nel bando) alla sede di Arci Comitato Territoriale di Firenze, Piazza dei Ciompi 11 – 50122 Firenze.
La scadenza per la consegna dei lavori è fissata per il 3 febbraio 2017.
La partecipazione al concorso è gratuita, i partecipanti possono concorrere singolarmente o riuniti in gruppo.

Qui il bando del concorso.