"Compagni di strada", per dare una mano ai ragazzi

Fare il tutor a un ragazzo, per aiutarlo nei compiti scolastici è una bella esperienza. Utile e gratificante. A Scarperia e San Piero e a Borgo San Lorenzo è possibile, con il progetto “Compagni di Strada”, promosso dall’Istituto Comprensivo di Scarperia-San Piero e dalla Scuola Secondaria di primo grado Giovanni della Casa di Borgo San Lorenzo insieme alle rispettive consulte dei genitori, in collaborazione con la Società della Salute Mugello.
“Compagni di Strada-Tutor cercasi” è un intervento di sostegno scolastico che prevede incontri settimanali per dare una mano a bambini e ragazzi con i compiti e nell’organizzazione dello studio e dell’attività scolastica. In pratica, si cercano tutor (ragazzi delle scuole superiori, genitori, nonni, insegnanti in pensione…) che intendano dedicare un po’ di tempo ad aiutare alunni della scuola primaria e secondaria di 1° grado contribuendo a migliorare il loro rendimento scolastico. Si tratta di almeno un incontro settimanale con un bambino o un ragazzo, direttamente a scuola.
Per rendersi disponibili bisogna semplicemente contattare le segreterie delle scuole. Successivamente il tutor sarà ricontattato dal referente del progetto e dagli insegnanti dell’alunno che gli sarà assegnato. Sono previsti incontri di formazione e iniziative, nonché il supporto dei referenti scolastici durante l’intera esperienza.
I tutor riceveranno una certificazione per il riconoscimento di crediti formativi se studenti del triennio della scuola superiore e un buono acquisto da poter spendere in una delle cartolibrerie della zona.
Per informazioni e proporsi come tutor:
Scuola secondaria di primo grado Giovanni della Casa Bsl, segreteria alunni: tel. 055 8459235, dellacasagiovanni@virgilio.it
Istituto comprensivo Scarperia-San Piero, segreteria: tel. 055 846050,fiic82900c@istruzione.it

consultagenitori.circolobsl@yahoo.it
consultagenitori@scuolascarperiasanpiero.gov.it
consultagenitorisanpiero@gmail.com

Leggi il manifesto: clicca per ingrandire

compagni-di-strada-2016a

Voucher per la formazione post-laurea all'estero. Scadenza, 2 novembre 2016

Sono stati pubblicati due bandi a favore di laureati con non più di 35 anni residenti in Toscana:

– il voucher per Dottorato di Ricerca, massimo 20.000 euro a titolo di rimborso, totale o parziale, delle spese di iscrizione e soggiorno per corsi triennali di dottorato, anno accademico 2016-2017, presso l’Università estera prescelta;

– il voucher per Master all’estero, massimo 14.000 euro per master annuali e 17.000 euro per master biennali, presso l’Università estera prescelta, a titolo di rimborso, totale o parziale, delle spese di iscrizione e soggiorno.

Le domande devono essere presentate online dal 26 settembre fino al 2 novembre 2016.

Per informazioni sul bando scrivere a altaformazioneuniversitaria@regione.toscana.it oppure a

info@giovanisi.it (numero verde 800 098 719).

 

 

Finalità. Il bando ha lo scopo di assegnare un contributo pubblico a giovani laureati con non più di 35 anni residenti in Toscana che vogliono fare un Dottorato di ricerca presso rinomate Università estere. Il contributo, sotto forma di voucher, è erogato a titolo di rimborso totale o parziale delle spese di iscrizione e di soggiorno. Il percorso di dottorato deve essere finalizzato ad accrescere le competenze professionali del laureato e a migliorare le sue opportunità per un inserimento qualificato nel mercato del lavoro.

Destinatari. Possono presentare domanda, ossia richiedere il voucher, persone fisiche in possesso dei seguenti requisiti:

a) età sino a 35 anni (34 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda;

b) possesso alla data di presentazione della domanda del seguente titolo: laurea, laurea specialistica / magistrale, laurea vecchio ordinamento;

c) residenza in Toscana alla data del 30 giugno 2016;

d) aver ottenuto alla data di presentazione della domanda l’ammissione incondizionata al dottorato prescelto ed essere in possesso di un’idonea lettera di accettazione dell’Università.

Non sono ammesse le domande di coloro che hanno già beneficiato del voucher regionale alta formazione all’estero di cui ai bandi precedenti

Domande online dal 26 settembre, fino al 2 novembre 2016 (pena l’esclusione dalla partecipazione al bando). accedendo al formulario attivo su piattaforma web dal 26 settembre, giorno di apertura del bando.

E’ richiesto il pagamento di una marca da bollo di 16 euro.

Per la compilazione e presentazione della domanda online è indispensabile usare la propria Carta nazionale dei servizi (CNS) abilitata ed un lettore smart card in cui inserire la CNS stessa. Il richiedente può utilizzare la propria Carta sanitaria elettronica (poichè essa è anche una CNS) o un certificato digitale rilasciato da una Certification Authority riconosciuta.

Una volta eseguita la compilazione online del formulario, occorre allegare (in formato zip), sempre dalla piattaforma web, i seguenti sette documenti compilati, firmati dal richiedente e scannerizzati (vedi articolo 6 del bando).

• Domanda di candidatura (allegato A del decreto 7393/2016) – file editabile .doc

• Sezione valutativa (allegato B) – file editabile .doc

• Piano finanziario – PED (allegato C) file editabile .doc

• Atto unilaterale di impegno (allegato D) file editabile .doc

• Modello fac simile Lettera accettazione / iscrizione al corso (allegato E) da compilare e sottoscrivere a cura dell’Università che ospita ed ammette il laureato al master, può essere prodotto anche in inglese. L’accettazione deve essere incondizionata (fatta salva l’eventuale condizione del successivo pagamento delle tasse di iscrizione). La lettera deve riportare tutte le informazioni contenute nel modello lettera accettazione / iscrizione e deve essere redatta su carta intestata dell’Università o, in alternativa, deve essere contenere su ogni pagina il timbro dell’Università ospitante.

Qualora il richiedente sia già iscritto viene prodotta, sulla base dello stesso modello, una lettera dell’Università con la quale si attesta l’avvenuta iscrizione (anziché l’ammissione / accettazione) al master.

• Bando / Programma del dottorato di ricerca scelto: deve riportare le informazioni essenziali sul corso, ossia l’ente che rilascia il titolo, i requisiti di accesso, gli obiettivi ed i contenuti didattici.

• Fotocopia leggibile del documento di identità in corso di validità del richiedente il voucher.

Importo del voucher. L’importo massimo del voucher che può essere richiesto è 14mila euro per master annuali e 17mila euro per master biennali.

Nell’ambito di questo importo massimo, il voucher rimborsa, parzialmente o totalmente:

1. le spese di iscrizione per la frequenza al corso da documentare a costi reali;

2. le spese per la fideiussione (se richiesto acconto) da documentare a costi reali;

3. le spese accessorie di viaggio e soggiorno calcolate forfettariamente (vedi Modalità di calcolo delle spese accessorie allegato G del decreto 7393/2016).

Per conoscere tutti i dettagli necessari a presentare correttamente la domanda consultare integralmente il bando (allegato 1 del decreto 7393/2’06) e tutti i suoi allegati tranne l’allegato 2 poiché quest’ultimo si riferisce al sopra citato bando per voucher per Dottorato di ricerca all’estero.

Per trovare lavoro: i corsi biennali degli ITS. Tra breve scadono le iscrizioni

I percorsi ITS (Istituti Tecnici Superiori) costituiscono un efficace strumento di avvicinamento al mercato del lavoro. I dati occupazionali degli studenti che hanno partecipato a questi corsi negli anni passati (fonte INDIRE) parlano di oltre il 90 per cento di occupati a 6 mesi e più del 70 per cento a 12 mesi dal diploma.

E sono dieci i progetti ora finanziati nella Città metropolitana di Firenze e nelle province di Livorno, Lucca, Pisa e Siena; i giovani interessati tra i 18 e i 30 anni non ancora compiuti, in possesso del diploma di scuola superiore, potranno presentare la propria candidatura e, se selezionati, partecipare gratuitamente ai percorsi di durata biennale.I posti in totale, sono 200.

I percorsi, previsti in partenza entro metà novembre, offrono una ampia gamma di scelta nei settori strategici dello sviluppo, nonché nelle eccellenze che caratterizzano la produzione toscana: meccanica, tessile, efficienza energetica, turismo arte e beni culturali, agroalimentare, nuove tecnologie per la vita, trasporti e logistica.

Una importante possibilità quindi per i giovani toscani di potersi specializzare nei settori strategici, con un elevato tasso di occupabilità a fine del percorso.

Quattro i corsi previsti a Firenze (tre a Firenze e uno a Scandicci).

Ma ecco tutti i percorsi ITS disponibili:

 

  • Fondazione ITS Energia e Ambiente
    Tecnico superiore per la gestione e la verifica degli impianti energetici
    Candidature aperte fino al 10 ottobre 2016: info
    – Numero allievi: 20
    – Sede di svolgimento: Colle Val d’Elsa (SI)
  • Fondazione ITS Energia e Ambiente
    Tecnico superiore per il risparmio energetico nell’Edilizia Sostenibile
    – Candidature aperte fino al 10 ottobre 2016: info
    – Numero allievi: 20
    – Sede di svolgimento: Colle Val d’Elsa (SI)
  • ITS E.A.T. – Eccellenza Agroalimentare Toscana
    Tecnico superiore responsabile delle produzioni e delle trasformazioni agro-alimentari e agro-industriali sostenibili
    – Candidature aperte fino al 10 ottobre 2016: info
    – Numero allievi: 24
    – Sede di svolgimento: Firenze
  • ITS M.I.T.A – Made in Italy Tuscany Academy
    Tecnico superiore di processo e prodotto per la nobilitazione degli articoli tessili – abbigliamento
    – Candidature aperte fino al 10 ottobre 2016 (ore 13): info
    – Numero allievi: 20
    – Sede di svolgimento: Scandicci (FI)

 

INFORMAZIONI

Per informazioni sui corsi è necessario rivolgersi direttamente all’ITS

Formazione, in avvio sette corsi di Istruzione Tecnica Superiore

Nuove opportunità formative per i giovani dai 18 ai 29 anni in possesso del diploma di scuola secondaria di secondo grado.

E’ operativa dal 25 luglio scorso la graduatoria che ammette a finanziamento i percorsi biennali dell’Istruzione Tecnica Superiore per l’anno formativo 2016-2017.

Si tratta di un’offerta di percorsi di alta formazione nelle aree tecnologiche strategiche per lo sviluppo economico e la competitività della Toscana attraverso i quali si intende rispondere alla domanda delle imprese di nuove e sempre più elevate competenze tecniche e tecnologiche. Per i giovani questi percorsi rappresentano un’opportunità formativa importante, che consentirà loro di misurarsi in modo ravvicinato con il mercato del lavoro.

La promozione dei percorsi di ITS rientra fra le misure promosse dalla Regione Toscana nell’ambito del progetto Giovanisì, volte a favorire l’autonomia dei giovani e l’accesso al mercato del lavoro, attraverso azioni finalizzate a una maggiore integrazione fra scuola, formazione, università e mondo del lavoro.

Caratteristiche dei percorsi di Istruzione Tecnica Superiore:

Minimo 20 allievi (con meno di 20 allievi i percorsi non possono essere avviati)
Durata dei percorsi: 4 semestri per 1800/2000 ore
Didattica in laboratorio
Tirocini obbligatori per almeno il 30% del monte orario complessivo, anche all’estero
Almeno il 50% dei docenti deve provenire dal mondo del lavoro e delle professioni
Il titolo, rilasciato dal Miur, è quello di diploma di tecnico superiore, con l’indicazione dell’area tecnologica e della figura nazionale di riferimento.

I progetti finanziati, in avvio entro il 30 ottobre 2016, sono:

Tecnico superiore per l’innovazione di processi e prodotti meccanici – INNOVA, dell’Istituto Tecnico Superiore per la Manutenzione industriale PRIME, per info:www.itsprime.it

Tecnico superiore per la gestione e la verifica degli impianti energetici – TSE della Fondazione ITS ENERGIA E AMBIENTE – EFFICIENZA ENERGETICA, per info: www.its-energiaeambiente.it

Tecnico superiore di processo e prodotto per la nobilitazione degli articoli tessili – abbigliamento – Meta_MITA, della Fondazione ITS M.I.T.A. (Made in Italy Tuscany Academy, per info: www.mitacademy.it)

Tecnico superiore per la comunicazione per la promozione e il marketing delle filiere turistiche e delle attività culturali – TLS, della Fondazione Istituto Tecnico Superiore per tecnologie innovative per i beni e le attività culturali – Turismo Arte e Beni culturali – TAB, per info: http://www.fondazionetab.it

Tecnico superiore responsabile delle produzioni e delle trasformazioni agro-alimentari e agro-industriali sostenibili – TECNAGREEN, della Istituto tecnico Superiore E.A.T. – Eccellenza Agroalimentare Toscana, per info:www.fondazione-eat.it

Tecnico superiore per la ricerca e lo sviluppo di prodotti e processi a base tecnologica – PROFARMABIO, della fondazione VITA – Istituto Tecnico Superiore per le nuove tecnologie della vita, per info: www.itsvita.it

Borse brevi di ricerca per la Germania - Scadenza 31 agosto

Le borse di studio DAAD offrono la possibilità a dottorandi e giovani ricercatori stranieri di condurre delle ricerche in Germania e di proseguire la propria formazione accademica. L’obiettivo di questo finanziamento è promuovere – attraverso brevi soggiorni di ricerca – lo scambio di esperienze e i contatti con colleghi dello stesso ambito disciplinare, principalmente per progetti nell’ambito di programmi di dottorato.

Chi può candidarsi?
Laureati del ciclo magistrale*, dottorandi e Post-Doc* in Italia, Vaticano o San Marino. Eleggibili sono anche candidati che si trovano già in Germania, ma da non più di 15 mesi.
*possono concorrere anche candidati che acquisiscono il loro titolo (di magistrale o di dottorato) prima dell’avvio del finanziamento.
Avvertenza:
Al momento della presentazione della domanda non dovrebbero essere trascorsi più di:
• 6 anni dal conseguimento del titolo specialistico/magistrale (per laureati del corso specialistico/magistrale)
• 3 anni dall’inizio del dottorato (dottorandi di ricerca)
• 6 anni dal conseguimento del titolo di dottorato (post-doc)
Sono possibili eccezioni solo nel caso in cui lo studio o la ricerca si siano prolungati per maternità o malattia.
Sono ammessi a partecipare al concorso anche studenti di dottorato in Germania.

Cosa viene finanziato?
Un progetto di ricerca presso un’università tedesca statale o legalmente riconosciuta o presso un istituto di ricerca extrauniversitario, da condurre in accordo con un supervisore scientifico in Germania

Durata del finanziamento
• Da 1 a 6 mesi; la durata del finanziamento è stabilita da una commissione di selezione in base al progetto e al piano di lavoro.
• La borsa di studio non è prolungabile.

Entità della borsa di studio
• Rate mensili pari a 1000 euro
• Assicurazione sanitaria, contro gli infortuni e sulla responsabilità civile
• Sussidio per i costi di viaggio, se questi non sono a carico del Paese d’origine o di terzi

Selezione
Sulle candidature delibera una commissione di selezione indipendente composta da esperti scientifici.
La commissione seleziona il candidato attraverso una valutazione effettuata sulla base:
• del progetto di ricerca presentato
• del rendimento accademico
• del curriculum vitae

Quali sono i requisiti di eleggibilità?
• Prima di inoltrare la domanda, i candidati di Paesi terzi o aventi conseguito la maturità o un titolo universitario in Germania (deutsche Bildungsinländer) sono tenuti a mettersi in contatto con il Centro Informazioni DAAD per ricevere una consulenza approfondita e verificare i requisiti di eleggibilità.
• Generalmente al momento della candidatura non dovrebbero essere trascorsi più di sei anni dall’esame di laurea. Se si dispone già un titolo di dottorato, quest’ultimo non dovrebbe essere stato conseguito da più di sei anni. I dottorandi non dovrebbero aver iniziato il dottorato da più di tre anni.
• I candidati che al momento della candidatura soggiornano in Germania da più di 15 mesi non possono partecipare al concorso.

Competenze linguistiche
La lingua di lavoro può essere indistintamente il tedesco o l’inglese, a seconda del progetto presentato e in accordo con l’istituzione ospitante. Non si richiede un certificato di conoscenza della lingua di lavoro, a condizione che il candidato abbia instaurato in precedenza dei contatti con l’istituzione ospitante in Germania e che la comunicazione possa svolgersi in una lingua di cui il candidato ha padronanza (questo elemento dovrà emergere nella lettera d’invito dell’istituzione tedesca).
È tuttavia consigliabile, anche se facoltativo, allegare alla candidatura una certificazione comprovante un buon livello di competenze nella lingua in cui si svolgeranno le ricerche (tedesco o inglese).

Termine di scadenza delle candidature e periodo di fruizione
31 agosto 2016 per partenze tra il 1 febbraio e il 15 luglio 2017.

Per maggiori informazioni consultare il sito di riferimento e il bando.

Contatti

Centro Informazioni DAAD Roma
c/o Sapienza – Università di Roma, Facoltà di Economia – Piano Terra (Ala D)
Via del Castro Laurenziano 9
00161 Roma – Italia
E-Mail: info@daad-italia.it

Siti di Riferimento

Fino a 4000 euro di contributo regionale per i corsi post-laurea. Domande entro il 31 maggio

Saranno almeno 150 i laureati toscani che otterranno un contributo fino a 4.000 euro per frequentare in Italia master di primo e secondo livello. Lo ha deciso la Regione Toscana che  ha approvato una delibera che stanzia a questo scopo oltre 609.000 euro.

Tra i requisiti che i partecipanti devono possedere al momento di presentare la domanda di accesso ai voucher per l’alta formazione, c’è un Isee universitario che non superi i 40.000 euro, mentre l’età dei richiedenti non deve superare i 35 anni. Il contributo dovrà servire a coprire le spese di iscrizione e di frequenza al master prescelto. I punteggi maggiori verranno assegnati a chi avrà conseguito un più alto voto di laurea, a chi lo avrà fatto entro la durata legale del corso e a chi ha un reddito familiare inferiore.

Punteggio più elevato anche per chi sceglierà master nella materie che la Regione considera strategiche. Si tratta di automotive, meccanica, automazione, meccatronica e robotica; nautica, portualità, trasporto su rotaia e logistica; smart city-turismo e beni culturali; ICT, telecomunicazione, fotonica, robotica, aerospazio; scienze della vita, neuroscienze, farmaceutica e medical device; chimica, nanomateriali e nuovi materiali; energia e green economy, con particolare riferimento a energie rinnovabili, tecnologie per il risparmio energetico, impianti geotermici e smart grids; agricoltura, agroalimentare e ambiente, con particolare riferimento a biotecnologie verdi; nutraceutica, sicurezza alimentare, tracciabilità dei prodotti, tecnologie a basso impatto ambientale, tecnologie per il monitoraggio ambientale e per il controllo del cambiamento di clima; innovazione sociale con riferimento ai temi dell’inclusione sociale.

 IlDSU Toscana  è il soggetto gestore della misura e l’Avviso pubblico prevede la possibilità per giovani laureati toscani under 35 di richiedere un voucher per sostenere l’accesso a master di I e di II livello.
Il voucher ha come finalità la copertura totale o parziale per le spese di iscrizione al master fino ad un importo massimo di 4.000 euro.
Il bando sarà attivo dal 30 aprile fino al 31 maggio 2016 ed ha una dotazione finanziaria di 609.728 euro a valere sul POR FSE 2014/2020 della Regione Toscana.

BENEFICIARI

I requisiti richiesti per presentare domanda sono:

  • titolo di studio: laurea, laurea magistrale, o laurea vecchio ordinamento (anche conseguita all’estero, purché il richiedente sia in possesso della documentazione attestante l’equivalenza del titolo e del voto);
  • residenza in Toscana;
  • età fino a 35 anni (non compiuti);
  • non aver usufruito del voucher regionale alta formazione di cui al Decreto n. 893 del 7-3-2012 e del voucher alta formazione all’estero di cui al Decreto n. 238 del 25-1-2013
  • ISEE universitario* (2016) non superiore a 40.000 euro.

* L’ISEE universitario è quello valido per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario.

MASTER FINANZIABILI

I master sono corsi definiti tali dalle Università o dagli Istituti di alta formazione che li istituiscono, aventi carattere di perfezionamento scientifico e di alta formazione permanente e svolti successivamente al conseguimento della laurea o della laurea magistrale. Il voucher può essere richiesto per l’iscrizione a Master post laurea di I o II livello in Italia.
Sono ammissibili solo i master erogati da Università o Scuole di alta formazione in possesso del riconoscimento del MIUR che li abilita al rilascio del titolo di master e con una durata almeno annuale (o comunque rilasciare almeno 60 CFU).

Il master per il quale si richiede il voucher deve: 

  • iniziare/essere iniziato nell’a.a 2015/16 e non concluso al momento di presentazione della domanda
  • iniziare nell’anno accademico 2016/17

I master devono concludersi con esame finale per il rilascio del titolo (con eventuale stage):

  • entro il 30 aprile 2018, per quanto riguarda i master attivati nell’a.a 2015/2016
  • entro il 30 aprile 2019, per i master attivati nell’a.a 2016/2017

Le domande ammissibili saranno sottoposte a valutazione sulla base dei criteri stabiliti dall’art.8 dell‘Avviso pubblico

SPESE AMMISSIBILI E MASSIMALI DI SPESA

Il voucher copre le spese di iscrizione indicate nella domanda di finanziamento per la frequenza al master per un massimo di 4.000 euro.
La cifra indicata nella domanda di finanziamento sarà rimborsata, a concorrenza dell’importo massimo previsto, per l’80%. Nel caso in cui il master preveda l’effettuazione di uno stage presso la sede di impresa/ente localizzata sul territorio regionale toscano sarà rimborsata l’intera cifra. Sono esclusi rimborsi di viaggio, vitto, alloggio, materiali didattici e qualsiasi altra spesa.

MODALITA’ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Borse di studio per gli universitari: 12 milioni dalla Regione all'Azienda DSULa domanda di voucher può essere presentata a partire dal 30 aprile fino al 31 maggio 2016.
Le domande dovranno essere trasmesse all’Azienda DSU tramitesistema on line, selezionando tra le funzioni per il cittadino “Presentazione Formulario on-line per Interventi Individuali”.
Per la presentazione della domanda on line è necessario utilizzare il proprio tesserino sanitario abilitato ed essere in possesso di un lettore smart card. Una volta compilato il formulario, il richiedente, utilizzando sempre lo stesso sistema online, deve allegare (in formato .zip) i documenti compilati, firmati e scannerizzati indicati nell’art. 6 dell’Avviso pubblico, applicando la marca da bollo dal valore di 16 euro.

DOCUMENTAZIONE

 

INFORMAZIONI

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario (DSU)
vouchermaster@dsu.toscana.it
– Vai alla pagina dedicata per consultare i contatti degli sportelli informativi
– Per problemi tecnici connessi alla procedura di presentazione della domanda on line: numero verde 800 199 727

Ufficio Giovanisì – Regione Toscana
info@giovanisi.it
numero verde 800 098 719