Manutenzioni ferroviarie. Concorso FS per assunzione di giovani apprendisti in tutta Italia. Scadenza il 16 settembre

Il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane ricerca Operatori Specializzati Manutenzione Infrastruttura da inserire in RFI S.p.A. per le Direzioni Territoriali Produzione di Ancona, Bari, Bologna, Cagliari, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma, Torino, Trieste, Venezia e Verona.

DESCRIZIONE POSIZIONE RICERCATA:
Il ruolo prevede attività pratico/operative relative ad installazione, riparazione, manutenzione e verifica delle infrastrutture ferroviarie.

TIPOLOGIA CONTRATTUALE DI INSERIMENTO:
Contratto di apprendistato professionalizzante.

REQUISITI RICHIESTI:

  • Diploma quinquennale di ambito Tecnico indirizzi: elettronica ed elettrotecnica, informatica, telecomunicazioni, meccatronica, meccanica ed energia costruzione ambiente e territorio o geometra, trasporti e logistica.
  • Possesso di patente B.
  • Età compresa tra 18 e 29 anni inclusi, tenuto conto della tipologia contrattuale di inserimento.
  • È inoltre necessario il possesso di specifici requisiti fisici richiesti per il ruolo di “Operatore Specializzato Manutenzione Infrastrutture”, consultabili alla pagina “Requisiti Fisici” all’interno  del sito delle Ferrovie .
  • Costituirà titolo preferenziale la maggiore votazione conseguita nel diploma.
  • Costituirà titolo preferenziale la residenza in alcune province specificate nella pagina dell’avviso.

Se sei in possesso dei requisiti richiesti, seleziona questa offerta e candidati entro il 16 settembre 2018 tramite l’apposito modulo online sul sito di RFI dedicato alle assunzioni.

Scade il prossimo 28 maggio un bando di concorso per titoli ed esami a 967 posti di Consulente protezione sociale nei ruoli del personale dell’INPS.
I vincitori saranno assunti con contratto a tempo indeterminato.
Al  concorso  possono  partecipare  coloro  che,  alla  data  del 28 maggio 2018,  sono  in  possesso  di  una  delle  lauree  magistrali indicate dal bando e in particolare Laurea magistrale/specialistica (LM/LS) in  una delle seguenti discipline o laurea del vecchio ordinamento equivalente:

    • finanza (LM-16 o 19/S)
    • ingegneria gestionale (LM-31 o 34/S)
    • relazioni internazionali (LM-52 o 60/S)
    • scienze dell’economia (LM-56 o 64/S)
    • scienze della politica (LM-62 o 70/S)
    • scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63 o 71/S)
    • scienze  economiche per l’ambiente e la cultura (LM-76 o 83/S)
    • scienze economico-aziendali (LM-77 o 84/S)
    • scienze per la cooperazione allo sviluppo (LM-81 o  88/S)
    • scienze statistiche (LM-82)
    • metodi  per l’analisi valutativa dei sistemi   complessi (48/S)
    • statistica demografica e sociale (90/S)
    • statistica economica  finanziaria ed attuariale (91/S)
    • statistica per la ricerca sperimentale (92/S)
    • scienze statistiche attuariali e finanziarie (LM-83)
    • servizio sociale e politiche  sociali (LM-87)
    • programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali  (57/S)
    • sociologia e ricerca sociale (LM-88)
    • sociologia (89/S)
    • metodi per la  ricerca empirica nelle scienze sociali   (49/S)
    • studi europei (LM-90 o 99/S)
    • giurisprudenza (LMG-01 o 22/S)
    • teoria e tecniche della normazione e  dell’informazione giuridica (102/S) ovvero diploma di laurea (DL) secondo il  “vecchio ordinamento” corrispondente ad una delle  predette lauree magistrali ai  sensi del decreto 9 luglio 2009 del Miur.

La scadenza per l’invio della domanda, che può essere inviata esclusivamente online, è il prossimo 28 maggio 2018.

Il  concorso  prevede  due  prove  scritte  e  una  orale.  Se  le  domande  di partecipazione  saranno  più  di  diecimila,  sarà  effettuata  una  preselezione  dei candidati,  consistente  in  quesiti  a  risposta  multipla,  di  carattere psicoattitudinale,  logica,  lingua  inglese,  competenze  informatiche,  cultura generale.

Per maggiori informazioni, consultare il bando sul sito dell’INPS.

Samarcanda, la società di animazione ed intrattenimento italiana, è alla ricerca di centinaia di nuove risorse da inserire presso le proprie strutture per la prossima stagione estiva. Le sedi interessate sono in Italia, Istria, Dalmazia e Croazia.

I profili riguardano:

  • Area Tecnica: capo equipe; capo animazione; coreografo; scenografo; tecnico suono luce; dj; costumista; attrezzista; musicista di pianobar; cantante; animatori cantanti; cabarettista; tecnico video
  • Area Sportiva: capo sport; responsabile sport di mare; istruttore di vela, wind-surf, canoa, nuoto, tennis, tiro con l’arco, golf, fitness, arti marziali, body building, palestra; accompagnatore sci; accompagnatore snorkelling
  • Area Giovani Ospiti: puericultrice (0-3 anni); baby club (3-5 anni); miniclub (6-10 anni); teeny (11-13 anni); junior (14-18 anni)
  • Area Contatto e Accoglienza: responsabile ufficio club; venditrice; hostess ginnastiche, escursioni, desk, plurilingue, ballerina; responsabile animazione di contatto; animatore di contatto; torneista sportivo

Per poter partecipare alle selezioni occorre avere alcune caratteristiche indispensabili:

  • essere maggiorenne
  • avere una disponibilità di tempo di almeno 3 mesi continuativi (meglio se 4/6)
  • avere esperienze o hobbies o passioni o formazione inerenti le professionalità richieste dalla vita del villaggio
  • essere cittadino italiano o europeo e, se extracomunitario, avere già un regolare permesso di soggiorno
  • propensione a instaurare con facilità rapporti interpersonali
  • attitudine alla vita ed al lavoro di gruppo

Per candidarsi alle offerte di lavoro.

Corsi di formazione gratuiti per panettiere e pizzaiolo

L’Agenzia Formativa accreditata dalla Regione Toscana “Studio AF” ha aperto le iscrizioni per le seguenti attività formative, completamente gratuite (finanziate) per gli utenti che attraverso richiesta possono accedere ai “Voucher formativi individuali e di ricollocazione” dell’avviso pubblico POR FSE 2014-2020 – Asse C “Istruzione e Formazione” della Regione Toscana.

Per i corsi professionali sono disponibili le seguenti opportunità:
– Corso con Indirizzo PANIFICAZIONE –  su ADA 448
Preparazione di prodotti panari, dolciari e da Forno – 150 ore di cui 50 ore di Stage formativo in azienda;

– Corso di Specializzazione PIZZAIOLO – su ADA 448
Preparazione di prodotti panari, dolciari e da Forno e ADA 450 Allestimento e rifornimento del locale e del banco adibito alla vendita  – 220 ore di cui 100 ore di Stage formativo in azienda;

Si ricorda che la prossima scadenza prevista dall’avviso pubblico della Regione Toscana, per presentare richiesta di Voucher formativo è prevista per il 10 Marzo 2018, e che l’agenzia formativa Studio AF S.r.l. si rende completamente disponibile nell’accompagnare l’utente alla presentazione della propria richiesta di Voucher.

Per maggiori informazioni: www.studioaeffe.com

8.000 i posti a concorso per volontari in ferma prefissata di un anno dell’Esercito, destinati ad under 25 con licenza media. Varie scadenze

Il Ministero della Difesa – Direzione Generale per il Personale Militare (PERSOMIL) ha indetto il 1° bando per il reclutamento nell’Esercito di 8.000 volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1), ripartiti nei seguenti blocchi di incorporamento:

  • 1° blocco, con prevista incorporazione nel mese di maggio 2018: 2.000 posti, di cui:
    – 1960 per incarico/specializzazione assegnato/a dalla Forza Armata;
    – 10 per la posizione di elettricista (al termine della formazione);
    – 10 per posizione di idraulico (al termine della formazione);
    – 10 per posizione di muratore (al termine della formazione);
    – 5 per posizione di maniscalco (al termine della formazione);
    – 5 per posizione di meccanico di automezzi (al termine della formazione).
    La domanda di partecipazione può essere presentata dal 5 gennaio al 24 gennaio 2018, per i nati dal 24 gennaio 1993 al 24 gennaio 2000, estremi compresi;
  • 2° blocco, con prevista incorporazione nel mese di settembre 2018: 2.000 posti per incarico/specializzazione che sarà assegnato dalla Forza Armata.
    La domanda di partecipazione può essere presentata dal 26 febbraio 2018 al 27 marzo 2018, per i nati dal 27 marzo 1993 al 27 marzo 2000 estremi compresi;
  • 3° blocco, con prevista incorporazione nel mese di novembre 2018: 2.000 posti per incarico/specializzazione che sarà assegnato dalla Forza Armata.
    La domanda di partecipazione può essere presentata dal 12 aprile 2018 all’11 maggio 2018, per i nati dall’11 maggio 1993 all’11 maggio 2000, estremi compresi;
  • 4° blocco, con prevista incorporazione nel mese di febbraio 2019: 2.000 posti per incarico/specializzazione che sarà assegnato dalla Forza Armata.
    La domanda di partecipazione può essere presentata dal 7 giugno 2018 al 6 luglio 2018, per i nati dal 6 luglio 1993 al 6 luglio 2000, estremi compresi.
  • Requisiti

Può partecipare al reclutamento chi abbia:

  • cittadinanza italiana;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • compiuto il 18° anno di età e non superato il giorno del compimento del 25° anno di età;
  • conseguito il diploma di istruzione secondaria di primo grado (ex scuola media inferiore) o titolo di studio equipollente conseguito all’estero;
  • idoneità psico-fisica e attitudinale per l’impiego nelle Forze Armate.

Ulteriori requisiti generali sono elencati nel Bando. I candidati ai posti per elettricista, idraulico, muratore, maniscalco e meccanico di automezzi devono possedere, oltre ai requisiti di partecipazione, anche i titoli indicati in appendice al Bando.

Selezioni, convocazione e ammissione
I candidati in possesso dei requisiti e valutati sulla base dei titoli di merito elencati nel bando saranno convocati per gli accertamenti psico-fisici e attitudinali e le prove di efficienza fisica.
I candidati da ammettere alla ferma prefissata di un anno saranno convocati presso i Reggimenti addestrativi indicati dallo Stato Maggiore dell’Esercito, sulla base delle graduatorie stilate, fino alla copertura dei posti previsti.

Possibilità e sviluppo di carriera
I VFP1 in servizio o in rafferma annuale, quelli prosciolti a domanda o per inidoneità psico-fisica nel periodo di rafferma oppure in congedo per fine ferma potranno partecipare alle procedure di reclutamento dei VFP4. Inoltre i VFP1, ai volontari in rafferma annuale e a quelli cui è stato prolungato il periodo di ferma di un anno potranno accedere al reclutamento nelle carriere iniziali delle Forze di Polizia a ordinamento militare e civile.

Scadenze e modalità di presentazione della domanda
La domanda di partecipazione al concorso deve essere compilata necessariamente online e deve essere presentata tramite il portale dei concorsi online del Ministero della Difesa, entro le scadenze sopra indicate.

Ulteriori informazioni, Bando e allegati sul sito del Ministero della Difesa.

Informazioni

Ministero della Difesa – Direzione Generale per il Personale Militare – URP

Indirizzo: Viale dell’Esercito, 186 – 00143 ROMA (RM)

Telefono: 06.517051012

Email:
persomil@postacert.difesa.it
persomil@persomil.difesa.it

Sito web: http://www.difesa.it

“Green Risto Train”: tirocini all'estero nella ristorazione

Green Risto Train” è un programma di mobilità internazionale organizzato dal Centro Europeo di Ricerca e Sviluppo per l’Este e per l’Ovest – CERSEO nell’ambito del programma Erasmus Plus KA1 e finanziato dalla Commissione Europea.

Il programma

Green Risto Train” è destinato a 26 giovani affronteranno un periodo di tirocinio della durata di 3 mesi in un paese estero. I ragazzi lavoreranno in “pubblici esercizi” impegnati nel settore della ristorazione e del turismo eco-sostenibile. Questa iniziativa si inserisce tra attività organizzate a livello internazionale in vista dell’Anno Internazionale del Turismo Sostenibile – 2017.

Il progetto prevede 4 possibili destinazioni:

  • Malaga (Spagna), 8 posti disponibili;
  • Lisbona (Portogallo), 6 posti disponibili;
  • Berlino (Germania), 6 posti disponibili;
  • Il Pireo (Grecia), 6 posti disponibili.

Il tirocinio non è retribuito, ma prevede la copertura dei seguenti costi:

  • volo A/R;
  • trasporto (trasferimenti da e per l’aeroporto, abbonamento ai mezzi pubblici in loco);
  • alloggio in appartamento o residence;
  • polizza assicurativa;
  • spese di vitto (ai partecipanti, prima della partenza, verrà corrisposto un importo a forfait).

Le partenze sono previste per il mese di aprile 2018.

I requisiti

Il programma è destinato a 26 giovani in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere maggiorenni (18 anni già compiuti);
  • avere conseguito il diploma di Scuola Superiore nei 12 mesi antecedenti alla partenza (verranno privilegiati i possessori di titoli di studio rilasciati da Istituti Tecnici per il turismo);
  • avere conseguito una qualifica professionale nei 12 mesi antecedenti alla partenza nelle professioni attinenti alla ristorazione (percorsi riconosciuti con rilascio di qualifica professionale riferiti alle figure del settore alberghiero e della ristorazione).

È possibile candidarsi entro il 16 gennaio 2018.

Per informazioni

CERSEO
via Vallotti, 22 – Vercelli
Tel.: 0161219513
Mail: segreteria@cerseo.org

Addetti alla creazione di modelli 3D: corso di formazione gratuito. Scadenza domande il 15 settembre

Il corso

L’intervento formativo nasce dall’esigenza di aggiornare ed ampliare le competenze inerenti l’utilizzo del software Cad, partendo da nozioni teoriche per giungere ad una sperimentazione operativa che possa permettere una reale acquisizione degli apprendimenti.

Particolare attenzione sarà dedicata alla progettazione in 3D, ad oggi indispensabile per chi desidera lavorare nel settore tecnico, unitamente alla stampa tramite stampanti 3D e all’utilizzo di sistemi di fresatura CNC pilotati da schede Arduino.

Agli allievi che termineranno il percorso sarà consegnato in omaggio un Kit sviluppo Arduino completo.

Come partecipare

La domanda di ammissione corredata dal proprio curriculum vitae, dovrà pervenire via posta/mail/fax o a mano entro il 15 settembre 2017.

L’ammissione al corso avverrà in base ad una graduatoria risultante dalle prove di selezione valutate da un’apposita commissione nominata dall’Ente di formazione, il cui giudizio è insindacabile. I risultati della selezione saranno comunicati direttamente agli interessati.

Servizio Civile nelle Procure. 65 posti

Due bandi per il servizio civile regionale per complessivi 65 posti, promossi dalla Regione Toscana nell’ambito del progetto Giovanisì e finanziati con il POR FSE 2014-2020. Gli ambiti sono l’educazione alla legalità e il contrasto alle frodi agroalimentari.

Il primo, che è attivo fino all’11 settembre, è rivolto a 35 giovani, che potranno svolgere un periodo di servizio civile nelle Procure di Firenze, Prato e Pistoia in progetti nell’ambito dell’educazione alla legalità. Questi i posti a disposizione nelle Procure interessate: 5 Procura della Repubblica di Pistoia, 10 Procura della Repubblica di Firenze, 15 Procura della Repubblica di Prato, 5 Procura Generale della Repubblica di Firenze.

Il secondo, che è attivo fino al 15 settembre, è rivolto a 30 giovani che potranno svolgere un periodo di servizio civile nelle Procure di Firenze, Grosseto, Siena e Arezzo in progetti nell’ambito del contrasto alle frodi agroalimentari. Questi i posti a disposizione: 3 Procura Generale della Repubblica di Firenze, 4 Procura della Repubblica di Arezzo, 6 Procura della Repubblica presso il Tribunale ordinario di Firenze, 6 Procura della Repubblica di Grosseto, 11 Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siena.

“Come Regione Toscana puntiamo molto sul servizio civile – sottolinea l’assessore al sociale e al diritto alla salute Stefania Saccardi – Per i giovani è un’esperienza formativa molto importante, che li mette a contatto con realtà interessanti e stimolanti. Tra la fine del 2016 e l’inizio del 2017, abbiamo promosso bandi per oltre 3.000 posti. Questi due nuovi bandi sono più ridotti e i posti sono limitati, ma gli ambiti dei progetti – educazione alla legalità e contrasto alle frodi agroalimentari – sono entrambi molto importanti. Invito quindi i giovani che hanno i requisiti necessari a presentare la domanda”.

Possono partecipare ai due bandi i giovani che, alla data di presentazione della domanda, sono in possesso di questi requisiti: regolarmente residenti in Italia; età compresa tra 18 e 30 anni (non compiuti); inoccupati, inattivi o disoccupati ai sensi del decreto legisaltivo n.150/2015; in possesso di idoneità fisica; non abbiano riportato condanna penale.

Vai al bando nell’ambito dell’educazione alla legalità

Vai al bando nell’ambito delle frodi agroalimentari

Vai alle pagine del servizio civile di Regione Toscana – Giovanisì

Tutte le informazioni:

Settore Welfare e Sport della Regione Toscana
Tel. 0554383383 – 0554384632 – 0554384208 – 0554384633 – 0554385147
serviziocivile@regione.toscana.it
Vai alla pagina dedicata sul sito di Regione Toscana

Ufficio Giovanisì – Regione Toscana
numero verde 800 098 719
info@giovanisi.it

Lavoro, voucher formativi e corsi gratuiti per disoccupati. Scadenza 10 settembre

Entro il 10 settembre chi è in cerca di lavoro può richiedere uno o più voucher per la propria formazione e qualificazione.

Lo annuncia l’assessore al lavoro della Regione Toscana, Cristina Grieco che spiega: “Abbiamo ampliato la platea dei possibili beneficiari e percorsi finanziabili: in pratica sono esclusi solo i corsi per il pronto soccorso, ma l’aspetto più importante è che disoccupati e inoccupati non dovranno anticipare in alcun modo il costo del corso, neppure un euro”.

Per la scadenza di settembre è previsto infatti che possano cedere il credito, ovvero il diritto all’assegno a cui avranno accesso dopo la rendicontazione, direttamente all’organismo che il corso l’organizza. In questo modo il voucher sarà riscosso dall’agenzia.

L’importo varia a seconda del tipo di corso: fino a tremila euro per un percorso destinato all’ottenimento di una qualifica, 450 euro per la certificazione delle proprie competenze, 250 euro per altri corsi dovuti per legge per determinati impieghi.

L’elenco dei corsi per cui può essere utilizzato il voucher è consultabile online (http://www.regione.toscana.it/cittadini/formazione-professionale/formazione), pagina che raccoglie nel catalogo dell’offerta formativa pubblica sia i corsi a pagamento che quelli gratuiti (per i quali quindi non è necessario il voucher). Le scadenze del bando sono trimestrali (dopo settembre la successiva finestra sarà il 10 novembre).

Tirocini: le novità in arrivo

Entro la fine del 2017 il quadro normativo nazionale dei tirocini cambierà. Le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano, infatti, dovranno recepire le Linee guida sui tirocini extracurriculari approvate in Conferenza Stato-Regioni il 25 maggio 2017 che sostituiscono le precedenti del 2013.

Come in passato, le Linee guida forniscono un indirizzo generale di regole e principi sulla materia, ma la loro applicazione resta una competenza delle Regione e delle Province Autonome. Le singole discipline regionali dovranno essere orientate ad un obiettivo comune: garantire tirocini di qualità sulla scia dei principi comunitari della Raccomandazione del 10 marzo 2014 e combattere l’utilizzo improprio di questo strumento formativo. In questa ottica, sono previsti dei meccanismi premiali per le aziende che dopo il tirocinio assumono e viene potenziato il sistema sanzionatorio.

1  –  cos’è un tirocinio extracurriculare?
È un’esperienza formativa e di orientamento non configurabile come un rapporto di lavoro. La possibilità di arricchire il proprio bagaglio di competenze lo rende uno strumento di politica attiva utile all’inserimento o al reinserimento lavorativo. Per questo è possibile la loro attivazione per i disoccupati individuati dall’articolo 19 del D.lgs. 150/2015, i lavoratori beneficiari di ammortizzatori sociali in costanza di rapporto o a rischio di disoccupazione, i soggetti disabili e svantaggiati. Con le nuove linee guida la possibilità di intraprendere un tirocinio è stata ampliata anche ai lavoratori in cerca di una nuova occupazione. Restano fuori dal loro campo applicativo delle Linee guida i tirocini attivati all’interno di percorsi scolastici o formativi promossi da università, scuole, CFP e tutti quei tirocini per cui non è necessaria la comunicazione obbligatoria. Non sono, poi, considerati come tirocini extracurriculari i periodi di praticantato per l’accesso alle professioni ordinistiche o quelli attivati in mobilità internazionale.

2  –  La durata.
Rispetto al 2013, il tirocinio può protrarsi fino a 12 mesi (comprese eventuali proroghe), arrivando a 24 per i soggetti disabili. I cambiamenti non riguardano solo la durata massima, ma anche quella minima, fissata genericamente a due mesi, scendendo ad un mese per le attività stagionali e a 14 giorni per i tirocini estivi promossi dai servizi per l’impiego per gli studenti. Il periodo inizialmente prefissato nel progetto formativo può cambiare; il tirocinante per interrompere lo stage deve darne motivata comunicazione ai tutor del soggetto ospitante e di quello promotore. Mentre l’interruzione da parte del soggetto promotore o di quello ospitante può essere effettuata in caso di gravi inadempienza di una delle parti o dell’impossibilità a raggiungere gli obiettivi formativi.

3  –  Premiate le stabilizzazioni.
Il numero di tirocini attivabili varia in base alle dimensioni del soggetto ospitante. Questo aspetto non è cambiato, ma le nuove linee guida introducono una premialità per favorire l’inserimento degli stagisti al termine del percorso formativo. I datori di lavoro con più di 20 dipendenti a tempo indeterminato, potranno superare il limite del 10% se assumeranno almeno il 20% dei tirocinanti ospitati nei 2 anni precedenti. I contratti devono essere a tempo determinato di almeno sei mesi, anche con orario part time al 50%.

Vuoi saperne di più? Consulta la scheda sui TIROCINI di Cliclavoro!