posted by

Nata per gli studenti e per chi partecipa a corsi professionali o scambi giovanili con Erasmus+, l’app rende il programma più inclusivo e accessibile.

Dal 1987, anno di nascita del programma Erasmus originale, 9 milioni di persone hanno già beneficiato di uno scambio all’estero.

L’applicazione mobile di Erasmus+
Per un programma destinato a sostenere oltre 4 milioni di persone nelle loro attività di studio, formazione e volontariato all’estero tra il 2014 e il 2020, l’applicazione mobile di Erasmus+ è un miglioramento importante che costituirà una guida per studenti, partecipanti a corsi di formazione e giovani durante tutta la loro esperienza Erasmus+. Un passo avanti per rendere il programma più inclusivo e accessibile a tutti.
L’applicazione mobile di Erasmus+ consentirà ai partecipanti di:

  • verificare agevolmente i progressi conseguiti nelle varie tappe amministrative prima, durante e dopo il soggiorno all’estero. Grazie all’app gli studenti saranno anche in grado di approvare e firmare online le proprie convenzioni di studio con le università di origine e di accoglienza;
  • condividere e votare i consigli migliori per aiutare altre persone ad integrarsi nella comunità locale;
  • migliorare le conoscenze linguistiche mediante un link diretto alla Erasmus+ Online Linguistic Support platform (piattaforma di sostegno linguistico online di Erasmus+), che offre corsi online con insegnante e tutoraggio interattivo.

La prima versione dell’app è già disponibile per iOS e Android:

Nuovi elementi e aggiornamenti costanti consentiranno a breve di estenderla ad altri gruppi di partecipanti ad Erasmus+ e faranno in modo che l’app soddisfi le esigenze future della generazione Erasmus+.

Punto d’incontro online della generazione Erasmus+
Per coinvolgere la generazione Erasmus+ nell’ideare il futuro del programma, la Commissione ha inoltre lanciato il Punto d’incontro online della generazione Erasmus+, un sito web che offre ai giovani e alle organizzazioni l’opportunità di avviare dibattiti con esperti nei settori della gioventù, dell’istruzione e della formazione, di proporre temi di discussione, individuare problemi e presentare soluzioni.

La nuova app integra tutte queste iniziative. Maggiori dettagli sono disponibili suErasmusplus.it  e sul sito dedicato all’anniversario di Erasmus.

Per saperne di più sul programma europeo Erasmus+ 2014-2020, vedere la pagina dedicata nel nostro portale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *