posted by

Dall’8 al 10 marzo a Vicchio e a Barberino di Mugello si ragiona di cyberbullismo. Con incontri e spettacoli. Perché è giusto riflettere sull’uso della rete, dei social, dei nuovi strumenti di comunicazione. Strumenti indispensabili, ma anche da usare bene.

Così Catalyst Teatro Comunale Corsini di Barberino, in collaborazione con gli assessorati alle politiche giovanili dei Comuni di Barberino di Mugello e di Vicchio, e dei due istituti comprensivi, oltre che della Consulta dei Genitori di Barberino propone tre giorni a tema.

Si inizierà l’8 marzo al’IIstituto Comprensivo di Vicchio con incontri e laboratori con gli studenti delle classi seconde e terze della scuola secondaria. Lo stesso, il giorno dopo, accadrà all’Istituto Comprensivo di Barberino di Mugello.

Sempre il 9, al Teatro Giotto di Vicchio si terrà lo spettacolo teatrale “Nella Rete”, seguito dall’incontro con la compagnia teatrale.

“Nella rete” è uno spettacolo particolare, curato dal Teatro del Buratto e dedicato al mondo dei giovani, adolescenti e preadolescenti. Affronta il tema del’utilizzo e dell’abuso della rete e degli strumenti che la tecnologia mette a disposizione. Un argomento che anche recenti fatti di cronaca hanno reso tristemente attuale.

Lo spettacolo racconta in modo parallelo e sincrono le storie di tre adolescenti che frequentano il liceo.

Tre personalità diverse, tre modi di vivere la stessa esperienza. La rete è il loro mondo, il loro modo di camminare nella realtà; nella rete si muovono sicuri, si sentono, a loro agio: sono “il cacciatore” non certo “cappuccetto rosso”. Nascosti davanti a uno schermo si aprono, si confidano si sentono illusoriamente intoccabili … Nella rete si incrociano tre storie, segnate da cyberbullismo, sexting, e uso sregolato della rete, di social network, internet o giochi. I ragazzi si muovono tra una realtà reale e una realtà virtuale … una realtà dove loro “mentono” si creano diversi o più veri, e incontrano altri che “mentono”. Chi sono? Chi incontrano? Giulio è un ragazzo timido, a scuola viene spesso preso in giro, ma quando arriva a casa e entra nella rete si trasforma, si inventa mille identità e da vittima diventa carnefice. Francesca è carina, ha un ragazzo, e pensa di gratificarlo mandandogli delle sue foto, foto intime … ma quando per una serie di vicissitudini le foto finiscono in rete anche lei si sente finita. E poi c’è Elena che nella rete si perde per intere notti, si protegge nell’anonimato, conosce e vede quello che accade agli altri. Si incontrano tutti i giorni, nella stessa scuola e spesso in rete, anche se non si riconoscono.

Il 10 marzo lo spettacolo sarà a Barberino, al teatro “Corsini. La mattina riservato alle scuole. Poi alle 19 nel Foyer del teatro Corsini verranno presentati i laboratori svolti seguiti da un aperitivo.

E alle 20.30 inizierà lo spettacolo “Nella Rete”, aperta al pubblico e in particolare alle famiglie. E dopo lo spettacolo si terrà un incontro al quale parteciperanno il Gruppo politiche giovanili del Comune di Barberino di Mugello, Carlotta Tai assessore alle politiche giovanili e diritto allo studio, gli insegnanti Francesca Poggi e Marco Toccafondi, dell’Istituto Comprensivo di Barberino di Mugello, Renata Coluccini, regista e autrice dello spettacolo, Eloisa Mingione, psicologa del centro di ascolto delle scuole, rappresentanti delle Consulte dei genitori del Mugello.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *